PIANTE GRASSE


Le malattie
EZIOLAMENTO: la pianta in condizioni di scarsa luce, caldo e concimazioni non corrette perde colore e i fusti si allungano. La crescita riprende non appena la pianta riceve le cure adatte. Potare i fusti fino al tessuto sano.
MARCIUME ALLA BASE: è classico delle piante coltivate in condizioni di freddo e umido, o che hanno un apparato radicale poco sviluppato. Tagliare i fusti sani se ci sono per fare talee, bruciare il resto.

BRUCIATURE: compaiono sulle piante esposte al sole diretto, magari bagnate dalla rugiada. Prima di mettere all'aperto e al sole le piante, fatele irrobustire all'aperto e all'ombra.
COCCINIGLIE A SCUDETTO: sono macchie marroni simili a patelle che compromettono la crescita della pianta. Intervenire con un insetticida apposito.
COCCINIGLIE LANOSE: coprono la pianta di ovature biancastre e lanose. Come
sopra, o insetticida saponoso.
ALEUROIDI: dette anche mosche bianche. Come sopra.
ACARI: ragnetto rosso, ma può anche essere di altri colori, lascia sui giovani fusti delle cicatrici bianche. Irrorare con acaricida.
OZIORRINCO: coleottero marrone che resiste alla maggior parte dei prodotti chimici. Per combatterlo non c'è altro modo che accertarsi a priori che nella terra che si usa per le piante non ci sia traccia delle sue grasse larve bianche poiché queste mangiano le radici e scavano tunnel nel corpo della pianta.