Calancola
(Kalanchoe blossfeldiana)

 

Kalanchoe blossfeldiana

 

La Kalanchoe appartiene ad una genere di più di 200 specie di sempreverdi con foglie succulente, coltivate sia per le loro foglie che per il fiore.

I fiori si sviluppano all'apice dei rami e sono formati generalmente da quattro petali. 

Raramente queste piante superano il 50 cm di altezza anche se qualche varietà può raggiungere il metro. Il portamento è molto regolare ed è ben ramificato fin dalla base. 

   

La pianta può essere esposta tranquillamente in pieno sole e non necessita di irrigazioni frequenti. Durante il periodo estivo si consiglia di portarla all’aperto e di aumentare le annaffiature per favorire la vegetazione. Nel periodo invernale la temperatura non deve scendere al disotto dei sette gradi.

La fioritura, che nell’arco dell’anno può essere ripetuta più volte, non deve essere asportata. Ciò faciliterà l’induzione a fiore e consentirà di ottenere una pianta sempre fiorita.  

Il rinvaso della kalanchoe deve essere effettuato annualmente aumentando di poco il diametro del vaso, utilizzando una mistura di torba e composto. Le concimazioni devono essere periodiche avendo l’accortezza di utilizzare concime con elevato contenuto di potassio e fosforo.  

Queste piante raramente subiscono attacchi da parassiti.  Tuttavia talvolta possono essere attaccate da cocciniglie sulle radici, sulle foglie e sui fiori. Utilizzare olio bianco miscelato con un antiparassitario specifico.

 

 

Nel genere Kalanchoe vi sono specie sia a portamento verticale sia a portamento decombente e pendente. La Kalanchoe "Tessa" è una succulenta perenne, prostrata, con foglie strette ovali, verdi, lunghe circa quattro centimetri. Produce fiori tubulosi arancio-rossi.

kalanchoe3.jpg (25415 byte)

Kalanchoe Tessa